CHI SIAMO

La Compagnia della Qualità nasce per promuovere e commercializzare il meglio delle produzioni lattiero casearie della Campania e dell’Italia.In modo particolare, essa,  è stata la prima realtà imprenditoriale a credere nel Progetto del Latte Nobile, assumendone la distribuzione e realizzando una linea completa di derivati.Nel paniere de La Compagnia della qualità entra solo la qualità garantita: prodotti a marchio, biologici, tradizionali.

I nostri prodotti hanno un nome  e cognome, una identità certa e sicura, rintracciabile in qualsiasi momento e tutti nascono e vengono realizzati nelle migliori condizioni ambientali: senza ambiente non c’è qualità e la qualità è la prima amica dell’ambiente.

La Compagnia della qualità si rivolge a quello che ci piace definire mondo dei produttori e distributori di gusto: ristoranti, pizzerie, negozi gourmet, salumerie, alimentari di prossimità, gruppi di acquisto familiari o sociali.

Mettiamo a disposizione anche un servizio di informazione e formazione, di narrazione utile per accompagnare la migliore conoscenza e il migliore rapporto con prodotti che possono davvero creare una emozione: da vicino, con i materiali informativi per ogni singolo prodotto e con la linea Eventi e, a distanza, grazie al nostro Portale internet che offre informazioni in più lingue.

I nostri Produttori non sono un’azienda anonima: sono uomini e donne, persone che conosciamo, di cui apprezziamo gli sforzi per garantire la qualità, che producono con tecniche tradizionali ma sempre nei parametri della qualità certificata europea

Abbiamo arricchito l’offerta delle varie linee di prodotti con diverse proposte di produzioni biologiche certificate. In coerenza con la filosofia che ci ispira: il prodotto a marchio, reca anche una garanzia di carattere ambientale. Con il Bio questa viene rafforzata ulteriormente.

La nostra  reta logistica è in condizione di garantire la consegna nei tempi stabiliti e nella più assoluta garanzia delle condizioni qualitative del prodotto.

Il Latte Nobile

Oggi il consumatore trova nel banco del supermercato molte marche che offrono,  praticamente, un solo tipo di latte.

Ciò che varia, non  è la qualità del latte ma i trattamenti termici che esso subisce, oppure eventuali aggiunte di sostanza nutritive (vitamine, omega 3, calcio, ecc.)

Sembra quasi che il latte sia tutto uguale; invece è esattamente il contrario, in quanto vi è una grande diversità fra le tipologie di latte che vengono prodotte.

Questo perché l’Italia ha un territorio molto vario e sistemi di allevamento altrettanto diversi tra loro.

La scienza ha dimostrato che la qualità del latte dipende essenzialmente da quello che mangia l’animale e da quanto esso produce. Se la vacca mangia una razione che per il 70%  è fatta di erba di specie diverse, coltivate in ambienti sani e non produce moltissimo, avremo un latte con una importante complessità aromatica e nutrizionale. Il massimo, cioè che il latte può dare: una vera, genuina, naturale, spremuta di erba e fieno!

Il Latte Nobile è tutto qui!

La ricchezza dei fiori ed essenze dei pascoli dell’Appennino è straordinaria. Il latte delle vacche che si nutrono delle erbe o dei fiori di quei pascoli è ricco di aromi, di molecole antiossidanti come il beta-carotene e la vitamina E, ha un contenuto di acidi grassi “buoni” - Omega e Cla  (Acido Linoleico Coniugato) – superiore alla media normalmente disponibile in commercio. Il Cla è un acido grasso che si forma proprio nel rumine degli animali e che assumiamo principalmente da latte e latticini, la cui azione anticancerogena, antinfiammatoria e antiossidante è comprovata. Gli Omega 3 e Omega 6 sono acidi grassi che il nostro organismo non può produrre e che deve acquisire con la dieta: fondamentali per la composizione delle nostre membrane, importantissimi nel metabolismo del colesterolo. Per questo in commercio si trova sempre più spesso latte addizionato artificialmente di Omega 3, ricavato solitamente da olio di pesce. Il Latte Nobile invece, contiene naturalmente Omega 3, in quantità maggiore rispetto al latte commerciale addizionato, in quanto, gli animali mangiano erba e fieno molto ricco di foraggere.

Abbiamo,  quindi, definito regole di produzione (disciplinare di produzione) molto rigide e costituito un’Associazione di produttori del latte Nobile (ALNI) che controlla e vigila affinché le regole vengano rispettate.

L’ANFOSC (Associazione Nazionale Formaggi sotto il Cielo) ne ha registrato il marchio e lo concede solo a quei produttori che rispettano in maniera rigorosa queste regole in modo che la salute del consumatore sia garantita.

Per questo abbiamo selezionato allevamenti piccoli, (che vengono valorizzati,  permettendo loro di spuntare sul mercato un  prezzo maggiore di quello pagato dall’industria lattiero casearia) composti da razze diverse (Frisona, Bruna Alpina e Pezzata Rossa) lontani da fonti inquinanti, che hanno produzioni che non superano i 6000 litri per capo e sono sottoposti al rigido disciplinare ANFOSC .

Il disciplinare stabilisce che gli animali ricevano una razione con un’alta presenza di erba (non meno del 70%), e di erbe diverse (non meno di 6) e che il rapporto Omega 6/Omega 3 deve essere la di sotto di 4.

La razione degli animali non deve contenere OMG.

Il rapporto Omega 6/ Omega 3, l’assenza do OMG nel latte ed il rapporto grassi saturi/insaturi sono monitorati dal Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzione Animale Cattedra di Nutrizione e Alimentazione Animale dell’Università di Napoli “Federico II”.

 

Contattaci

TOP