FAQ LATTE NOBILE

FAQ

Il Latte Nobile non è solo un prodotto di alta qualità e tradizione, ma è molto di più.

Un modello Nobile che persegue 2 obiettivi:
  • offrire al consumatore un latte alimentare di qualità alta, riconosciuta e certificata;
  • dare all’allevatore il giusto prezzo per quel latte

    La nostra qualità e genuinità parte dalle basi…

    Sapevi che nel Latte Nobile prevalgono i grassi insaturi, il che vuol dire che non solo non aumentano il colesterolo, ma che lo abbassano?

    Il Latte Nobile porta benefici fondamentali per il nostro benessere.
  • Viene prodotto sottoponendo ad un unico trattamento termico di pastorizzazione il latte crudo, proveniente da piccoli allevamenti dell’Appennino Campano, Molisano e Lucano.

    Gli allevamenti composti da razze diverse (Frisona, Bruna Alpina e Pezzata Rossa), sono sottoposti al rigido disciplinare ANFOSC ed al controllo del rispetto dello stesso, controllo che avviene con continue analisi del latte effettuate.

    La nostra linea di derivati invece proviene da Agerola e segue le tecniche tradizionali della produzione agerolina.
    Il prezzo del Latte Nobile è variabile, dipende dal punto vendita. Non esiste un prezzo unico.
    I punti vendita del Latte Nobile li potete trovare sul nostro sito qui: https://www.lacompagniadellaqualita.com/punti-vendita-latte-nobile/
    Il disciplinare prevede che il rapporto Omega6/Omega3, l’assenza di OGM nel latte ed il rapporto grassi saturi/insaturi siano monitorati dal Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzione Animale Cattedra di Nutrizione e Alimentazione Animale della Università di Napoli Federico II.

    Basta assaggiarlo per capire la differenza rispetto alla maggior parte dei “prodotti da supermercato”.

    Il Latte Nobile ha un sapore intenso che racchiude i profumi dei pascoli genuini, la lavorazione artigianale, il benessere del bestiame che viene curato e accudito in ogni fase della sua vita.

    La bevanda presenta una bassa concentrazione di grassi saturi, mentre prevalgono quelli insaturi che aiutano a mantenere sotto controllo il colesterolo.

    Si rivela una valida risorsa per chi ha disturbi cardio-vascolari e deve condurre una dieta ipolipidica.

    Per poter produrre un latte Nobile occorre attenersi alle indicazioni presenti nel Disciplinare pubblicato sul sito dell’ALNI.

    Si sofferma sull’alimentazione degli animali da pascolo che deve essere composta per almeno il 70% da erba e fieno.

    I pascoli devono essere costituiti da un misto di veccia, fava, trifoglio, loiessa, ricche di fibre e altri elementi che mantengono in salute l’apparato digestivo dell’animale.

    Inoltre, sono assolutamente vietati gli OGM, gli insilati e gli integratori del terreno. La dieta del bestiame deve essere salutare e svolta in modo naturale, senza alcun aiuto.

    Infatti, è soprattutto grazie ad una alimentazione controllata che è possibile produrre un latte sano e ricco di componenti nutrizionali, tra cui gli Omega 6 e Omega 3.

    Naturalmente, nel prodotto finito non è previsto alcun additivo, tutto il processo di produzione del latte deve avvenire in modo estremamente naturale.

    L’Associazione così desidera tutelare chi si dedica anima e corpo alla produzione di un latte di alta qualità, sostenendo costi di produzione gravosi e impiegando tutte le proprie energie per realizzare un prodotto di qualità, mettendo in secondo piano la quantità.